Si riprende Giovedì. Un grande dibattito e Ivano De Matteo

Abbiamo ancora negli occhi gli splendidi documentari proiettati nel week-end. Da “Italy love it or leave it” a “Hair India” e “Blooming Business”, e nelle vene la musica elettrizzante dei Golaseca in concerto. Una breve pausa e il FilmFest riprende giovedì. Tutti al Palma (aria condizionata) il pomeriggio del 20 a partire dalle 17, per vedere due documentari, uno breve “La crisi spiegata ai ragazzi” di Stefano Trincia (dura 14 minuti) e poi “Suicidio Italia”, di Stefano Soldi sul triste fenomeno di imprenditori e datori di lavoro che hanno deciso di farla finita.

locandina-suicidioitalia

Alle 18,30, un grande dibattito, da non mancare. Ci saranno governo, industriali,  un ex sindacalista oggi parlamentare, la vedova di un imprenditore suicida, un giornalista di grande spessore. Ovvero il sottosegretario all’Economia Pier Paolo Baretta, il vicepresidente di Confindustria Ivan Lo Bello,  l’onorevole di Sel Giorgio Airaudo, Gianni Dragoni del Sole 24 Ore e Lucilla Del Rosario, vedova, appunto, di un albergatore abruzzese.

La sera alle 20.15 proietteremo uno dei più bei film italiani sulla crisi, “Gli equilibristi” e alle 22.30 il pubblico ne discuterà con Ivano De Matteo: moderatore del dibattito, Michele Concina.

gli-equilibristi-la-locandina-del-film-247931

 

Video intervista a Corrado Giustiniani su AdnKronos.it

Il presidente del Trevignano Filmfest, Corrado Giustiniani nella video intervista di AdnKronos.

E qui il collegamento al comunicato.

Un’altra chicca: dalla Francia arriva Paulette col suo regista Jerome Enrico

Venerdì 21 giugno, all’arena del  Cinema Palma, verrà proiettato Paulette, un bel film francese del 2013 che il pubblico italiano non ha ancora potuto vedere. E, dopo il film, gli spettatori  potranno dialogare con il regista,  Jerome Enrico, di chiare origini italiane. Ma ecco per voi la scheda del film, redatta come tutte le altre da Francesca Bini:

 

“Paulette è un’anziana vedova che vive da sola in un complesso residenziale nella periferia degradata e multietnica di Parigi e la sua unica fonte di sostentamento è un’esigua pensione. Osservando loschi movimenti fuori dal suo palazzo, decide di darsi a un’attività di quartiere molto redditizia: lo spaccio di cannabis. Dotata di un buon senso degli affari e di un talento come pasticcera, si mette a sfornare torte e pasticcini alla cannabis, assicurandosi presto una clientela in costante aumento e procurandosi nuove entrate economiche con cui sfidare le avversità della crisi. Campione d’incassi in Francia, Paulette è una commedia ritmata e politicamente scorretta che porta in scena problemi reali e drammatici di strettissima attualità legati al momento di incertezza economica globale, seppellendone l’amarezza sotto grandi quantità di feroce e spassosa ironia. Il messaggio che lancia, infatti, è orientato all’ottimismo e alla vitalità, alla progettazione di un presente attivo in un periodo di grave disagio sociale, mostrando come anche nelle difficoltà sia possibile rintracciare e appigliarsi a fantasiose soluzioni. In questa  favola metropolitana irriverente e dissacrante, la crisi economica e fa da cornice a temi come la terza età, l’arte culinaria e il razzismo, ingredienti che il regista, al suo secondo lungometraggio, mescola sapientemente per dar vita a una pellicola apparentemente scomoda. Vivace e ben articolata la sceneggiatura, ispirata a un fatto di cronaca e sviluppata da Jerome Enrico con l’allieva del suo corso Bianca Olsen, e buone le prove attoriali dei personaggi comprimari, dallo spasimante dirimpettaio al genero poliziotto, alle amiche curiose ed entusiaste. Indovinato e originale il ruolo della protagonista, vecchia bisbetica e xenofoba pronta a lasciarsi alle spalle ogni scrupolo morale pur di non rinunciare alla propria dignità.”

REGIA:  Jérôme Enrico

SCENEGGIATURAJérôme Enrico, Bianca Olsen, Cyril Rambour, Laurie Aubanel

ATTORI: Bernadette Lafont, Dominique Lavanant, Carmen Maura, Françoise Bertin, Andre’ Penvern, Axelle Laffont

FOTOGRAFIA: Bruno Privat

MONTAGGIO: Antoine Vareille

PRODUZIONE: Moviemax

PAESE: Francia, 2013

GENERE: Commedia

DURATA: 87 Min